24.5 C
Roma
mercoledì, 6 Luglio 2022

L’indiana Harnaaz Sandhu incoronata Miss Universo 2021

Harnaaz Sandhu ha vinto la 70esima edizione del concorso di bellezza Miss Universo. Il contest si è tenuto in Israele, a Eilat sul Mar Rosso. Sandhu, 21 anni, è stata incoronata dalla messicana Andrea Meza, che aveva vinto il titolo nel 2020. L’India ha vinto il titolo l’ultima volta nel 2000, quando era andato all’attrice di Bollywood, Lara Datta. “Sono emozionata – ha detto Sandhu – perché sono passati 21 anni da quando l’India ha ottenuto la corona di Miss Universo e sta accadendo di nuovo proprio ora”.

Interviste

Il concorso ha visto sfilare le concorrenti in abiti da sera e in costume da bagno e prevedeva interviste che hanno messo alla prova la capacità delle partecipanti a parlare in pubblico. Seconda classificata Nadia Ferreira del Paraguay. L’evento è stato trasmesso in mondovisione. L’edizione 2021 ha dovuto affrontare una doppia sfida: la variante Omicron e le polemiche sulla crisi israelo-palestinese. Secondo gli organizzatori è stato seguito da 600 milioni di telespettatori in 172 paesi. Per ragioni di sicurezza sanitaria tutti i partecipanti all’evento si sono sottoposti a test ogni 48 ore. Molte delle partecipanti, giunte in Israele alla fine di novembre, hanno partecipato a iniziative in diverse località del paese. La concorrente francese, Clemence Botino, è risultata positiva dopo l’arrivo in Israele, ma è stata dichiarata negativa dopo 10 giorni di quarantena.

Boicottaggio

Il concorso mondiale di bellezza ha dovuto anche affrontare ripetute richieste di boicottaggio. Il Sudafrica ha ritirato il sostegno alla propria candidata, Lalela Mswane, che tuttavia ha deciso di partecipare all’evento. Particolarmente significativa la presenza della 25enne, Manar Nadeem Deyani dal Bahrain, a segnalare la normalizzazione delle relazioni tra Gerusalemme e il Paese del Golfo. In competizione anche la marocchina, Kawtar Benhalima, anche in questo caso a seguito del disgelo diplomatico tra Rabat e Israele.

Alessandro Cavaglià
Alessandro Cavaglià
Giornalista parlamentare, classe 1956. Già vice caporedattore AGI, responsabile pro tempore delle redazioni Politico-parlamentare, Interni-Cronaca e della Rete speciale per Medio Oriente e Africa. Ha lavorato ad AdnKronos e collaborato con La Stampa e Il Mondo. Laureato in Lettere-Storia moderna all'Università La Sapienza di Roma

Altro dall'autore

Articoli più letti