25.1 C
Roma
venerdì, 19 Agosto 2022

Malta legalizza la marijuana a scopo ricreativo. Primo Paese nell’Unione europea

Sebbene alcuni paesi dell’UE abbiano depenalizzato la cannabis, la nazione insulare è la prima a legalizzare l’uso e la coltivazione di marijuana a scopo ricreativo per gli adulti. Germania e Lussemburgo dovrebbero seguire l’esempio all’inizio del prossimo anno

Malta è il primo paese in Europa a legalizzare l’uso ricreativo della cannabis. Le nuove norme consentono agli over 18 di possedere fino a sette grammi di marijuana e di coltivare fino a quattro piante in casa. Permesso di coltivazione anche per gli associati in gruppi senza scopo di lucro fino a 500 persone. La legge prevede pene meno severe di quelle precedentemente in vigore per chi sia in possesso di maggiori quantità di cannabis. Chi venisse trovato con quantità fino a 28 grammi per uso personale sarà multato al massimo di 100 euro.

Minori

Resta il divieto al consumo pubblico di cannabis, con una multa di 235 euro, mentre consumare la droga davanti a minori comporta in ogni caso una sanzione compresa tra 300 e 500 euro. La nuova legge, sostenuta dal premier laburista Robert Abela, è passata con 36 voti favorevoli e 27 contrari. Abela ha detto: “Stiamo adottando l’approccio di riduzione del danno regolando il settore. In modo che le persone non debbano ricorrere al mercato nero per acquistare cannabis. Il traffico di droga rimarrà illegale. Owen Bonnici, ministro maltese per la Ricerca e l’innovazione, ha affermato che il governo maltese intende “smettere di trattare come criminali le persone che criminali non sono” e creare un sistema per “proteggere i minori e la società”.

Referendum

Recentemente anche il Lussemburgo ha annunciato il varo di una legislazione simile. Il nuovo governo tedesco della coalizione ‘semaforo’ prevede la legalizzazione. La Svizzera varerà norme per istituire un mercato legalmente regolamentato. In Italia sono state raccolte le firme per un referendum per modificare la legge proibizionista sulle droghe. Nella UE, Spagna e Paesi Bassi tollerano il consumo e la coltivazione di cannabis per uso personale. La Repubblica Ceca e il Portogallo hanno depenalizzato la cannabis per uso personale.

Uruguay

A livello globale l’Uruguay è stato il primo paese al mondo a legalizzare la cannabis per uso personale nel 2013. Successivamente hanno imboccato lo stesso percorso Canada, Georgia, Messico, Sud Africa e 18 Stati degli Stati Uniti. Un numero maggiore di Paesi, tra cui l’Italia, ha legalizzato la marijuana medica. Lo scorso l’anno le Nazioni Unite hanno riclassificato la cannabis riconoscendone gli usi terapeutici.

Alessandro Cavaglià
Alessandro Cavaglià
Giornalista parlamentare, classe 1956. Già vice caporedattore AGI, responsabile pro tempore delle redazioni Politico-parlamentare, Interni-Cronaca e della Rete speciale per Medio Oriente e Africa. Ha lavorato ad AdnKronos e collaborato con La Stampa e Il Mondo. Laureato in Lettere-Storia moderna all'Università La Sapienza di Roma

Altro dall'autore

Articoli più letti