31.5 C
Roma
martedì, 9 Agosto 2022

Vino, le esportazioni nel 2021 raggiungono il valore record di 7,11 miliardi di euro

Le esportazioni di vino italiano nel 2021 raggiungono il valore record di 7,11 miliardi di euro. Un clamoroso +12,4% su base annua, che recupera il -2,2% registrato nel 2020. Il dato è evidenziato dall’Osservatorio Qualivita Wine sulla base dell’elaborazione di dati Istat. I risultati a livello territoriale mostrano una crescita dell’export vinicolo per 19 Regioni su 20 nel 2021, con crescita a doppia cifra percentuale per 13 Regioni.

Risultati

Inoltre, 16 Regioni su 20 segnano risultati migliori del periodo pre-pandemia, con un valore delle esportazioni di vino superiore a quello del 2019. Per 15 Regioni, il valore dell’export del 2021 rappresenta il più alto mai registrato per le esportazioni di settore. Le prime tre Regioni – che esprimono in valore oltre i due terzi dell’export italiano – sono il Veneto, che raggiunge 2,5 miliardi di euro (+11,1%); il Piemonte, che supera 1,2 miliardi (+12,2%) e la Toscana 1,1 miliardi (+16,4%). Il Trentino Alto Adige con 614 milioni supera per la prima volta la soglia dei 600 milioni di export vinicolo.

Variazioni

Allo stesso modo l’Emilia-Romagna, con 409 milioni (+19%), per la prima volta va oltre i 400 milioni. A seguire, fra le regioni che superano i 200 milioni di esportazioni troviamo la Lombardia (286 milioni, +11,8%) e, per la prima volta, l’Abruzzo (204 milioni, +8,1%). Sopra la soglia dei 100 milioni la Puglia (179 milioni, +8,0%), il Friuli Venezia Giulia (142 milioni, +21,5%) e la Sicilia (139 milioni, +16,8%). Fra le altre regioni si evidenziano variazioni relative importanti per il Lazio (+20,4%), la Liguria (+26,7%) e l’Umbria (+23,0%). Quest’ultima Regione ritorna sui livelli del 2019 dopo il forte calo del 2020.

Altro dall'autore

Articoli più letti