17.9 C
Roma
lunedì, 3 Ottobre 2022

Il primo discorso di re Carlo III in mondovisione. Un tributo alla madre

Ieri sera alle 19 ora italiana ‘Carlo d’Inghilterra’ (da due giorni re Carlo III) ha pronunciato il suo primo discorso da re. Nove minuti toccanti, appassionati e “con un sentimento di profonda tristezza e dolore”, come lui stesso ha dichiarato. Il messaggio video del monarca britannico era stato pre registrato e mandato in onda all’ora stabilita. Nonostante ciò l’effetto è stato quello di un discorso in diretta, rivolto al suo popolo ma non solo,  in broadcasting dalla cattedrale di Saint Paul. Dove erano presenti 2mila persone, tra le quali politici di rilievo. E per la prima volta è stato intonato l’inno nazionale ‘God Save the King’ (al posto di ‘God Save the Queen’).

La regina

Le prime e le ultime parole del re sono state per la regina Elisabetta II. “Quella della regina Elisabetta è stata una vita ben vissuta”, ha detto il re Carlo III, mentre rinnovava la promessa fatta alla sua “cara mamma” di servire il suo popolo per tutta la vita, come ha fatto lei. La quale solo martedì (due giorni prima di morire) era in piedi, sorridente, nella sua residenza di Balmoral a stringere la mano alla nuova premier britannica Liz Truss. In questo suo primo emozionante discorso alla nazione, il re ha elogiato della madre il calore, l’umorismo e la capacità di vedere il meglio nelle persone. 

I figli

Il 73enne Carlo III ha detto anche,  sempre riferendosi a Elisabetta II: “La sua dedizione e devozione come sovrano non hanno mai vacillato, attraverso momenti di cambiamento e progresso, attraverso momenti di gioia e celebrazione, e attraverso momenti di tristezza e perdita”. Poi ha annunciato la nuova investitura del primogenito ed erede al trono William, come Principe di Galles. E sua moglie Cate Middleton, Principessa del Galles; ultimo titolo attribuito alla madre di William e Harry, la Principessa Diana. Ha anche espresso il suo “amore per Harry e Meghan mentre continuano a costruire le loro vite all’estero”.

Camilla

Parlando di sua moglie, Camilla, al suo fianco ufficialmente da 17 anni, e che è diventata la regina consorte (come da volere della regina Elisabetta), ha detto: “So che applicherà la sua ferma devozione al dovere, su cui ho fatto tanto affidamento, anche alle esigenze del nuovo ruolo”. Inoltre ha riconosciuto che la sua vita ora è cambiata: “Non sarà più possibile per me dedicare così tanto tempo ed energie agli enti di beneficenza e alle questioni a cui tengo così profondamente”. Riferendosi, evidentemente, al suo impegno, tra gli altri, per l’ambiente. Ma sapendo che questo importante lavoro andrà avanti “nelle mani fidate di altri”.

Proclamazione

Pensando al funerale della regina Elisabetta, il nuovo monarca ha espresso la speranza che, nonostante il dolore provato intorno alla nazione e al Commonwealth, le persone “ricorderanno e trarranno forza dalla luce del suo esempio”. E ha concluso: “E alla mia cara mamma, mentre inizi il tuo ultimo grande viaggio per raggiungere il mio caro defunto papà, voglio semplicemente dire questo: grazie. Grazie per l’amore e la devozione alla nostra famiglia e alla famiglia delle nazioni che avete servito così diligentemente in tutti questi anni. Possano voli di angeli accompagnare, cantando, il tuo riposo”. Oggi è il giorno del giuramento nel palazzo di Saint James. In codice è il day one. Il giorno della proclamazione ufficiale di re Carlo III, per la prima volta, è stata trasmessa in diretta televisiva. 

Oriana Mariotti
Oriana Mariotti
Giornalista pubblicista dal 1997. Esperta di comunicazione a 360° ha partecipato alla nascita di Virgilio.it (Matrix), ex manager Gruppo Fiat e Gruppo L’Espresso. Laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università di Roma LUMSA.

Altro dall'autore

Articoli più letti