17.3 C
Roma
venerdì, 9 Dicembre 2022

Giorgia Meloni, “Grazie Italia”

Giorgia Meloni ha chiuso il suo incontro con la stampa quando erano da poco passate le 2 e 30 mostrando a fotografi e telecamere le dita a ‘V’ in segno di vittoria e un cartello con la scritta “Grazie Italia”. A risultati consolidati la leader di Fratelli d’Italia ha commentato il trionfo elettorale sottolineando che considera questo “il tempo della responsabilità” e anche toccando con attenzione ma con determinazione il tema del governo del paese, il tutto lanciando messaggi distensivi all’opposizione nonostante “una campagna elettorale violenta condotta contro FdI”. Meloni ha fatto capire chiaramente che considera vicino il tempo in cui una donna, lei appunto, potrà occupare la poltrona di palazzo Chigi, un evento che anche la stampa internazionale valuta come “storico”. D’altra parte, ha aggiunto, con questo voto gli italiani “hanno dato un’indicazione chiara”: vogliono un governo di centrodestra a guida FdI. Il risultato elettorale – l’analisi della leader FdI – è un motivo di “orgoglio e di riscatto” ma la situazione interna e internazionale è così complessa e delicata “da richiedere il contributo di tutti e il rispetto reciproco”. “Questo è il tempo della responsabilità – ha insistito la leader di Fratelli d’Italia – il tempo in cui se si vuole far parte della storia si deve capire quale responsabilità abbiamo verso decine di milioni di persone perchè l’Italia ha scelto noi e non la tradiremo come non l’abbiamo mai tradita”. Ed ha concluso: “Se saremo chiamati a governare la nazione lo faremo per tutti, per unire un popolo esaltando ciò che unisce piuttosto che ciò che divide”.

Gianfranco Eminente
Gianfranco Eminente
Cronista prima di tutto. Ha iniziato il praticantato ed è diventato giornalista professionista lavorando per 'Il Giornale d'Italia' nel 1974. E' passato poi all'Agenzia Italia ricoprendo vari incarichi: inviato speciale, capo degli Esteri e del servizio Diplomatico, anche quirinalista e dal 1989, a Montecitorio, redattore capo e responsabile del servizio Politico di questa primaria agenzia di stampa nazionale. Nel 2001 è stato nominato vice-Direttore vicario sempre all'Agi, incarico che ha mantenuto fino al 2009. Giornalista parlamentare.

Altro dall'autore

Articoli più letti