Ti telefono o no? Per ora rimane il dubbio se un telefonino sia gia’ squillato o magari stia per squillare, da Arcore verso Roma, o magari all’incontrario.

FAMIGLIA, MARINA E PER SILVIO IN PRESSING SUL PADRE. Alla fine sono dovuti intervenire anche loro in prima persona, i figli grandi di Berlusconi, Marina (che si dice sia arrabbiatissima con la Ronzulli) ed il figlio Pier Silvio. Entrambi non digeriscono come sia stato gettato nel fango il nome del genitore, descritto come un vecchio rincoglionito subornato dalla corte con in testa la badante. E’ un modo di trasformare un uomo nell’ombra di se stesso.

AL PADRE È STATO CHIESTO DI FERMARSI E RIPRENDERE IL DIALOGO CON LA MELONI. Prima erano stati i fedeli consiglieri di una vita, ai quali pero’ sarebbe frapposto più di qualche ostacolo per avere accesso diretto all’ex premier, a consigliare al Cav di abbassare i toni e riprendere i contatti per la formazione del governo. Poi sono intervenuti i figli che ben conoscono il padre. Ora ragioni o torti, e’ il ragionamento chi ha più buon senso lo usi. Nell’interesse dell’Italia.

FI, SPACCATA COME UNA MELA TRA RONZULLIANI E ROMANI. Raramente una vicenda politica e’ stata cosi” chiara nei suoi sviluppi. Non si tratta di retroscena o pettegolezzi, la realtà e’ davanti agli occhi di tutti. Da una parte c’e’ Licia Ronzulki, che e’ arrivata oltre a pretendere un inistero, a contrallare parte del partito. Dall’altra c’e’ Tajani che controlla il restane delle truppe.

LA BADANTE POLITICA NON SI VUOLE ARRENDERE. Licia Ronzulli nonostante sia stretta all’angolo (forse se lo stesso Berlusconi ascoltando il parere disinteressato dei figli comincia a ripensare sull’operato della ex infermiera che spadroneggia ad Arcore) imsiste nel suo piano. Andare da soli al Quirinale. E magari nel frattempo ritagliarsi uno spazio ancora piu, ampio nel partito.

PER CENTRODESTRA BANCO DI PROVA LE CONSULTAZIONI. Le consultazioni al Quirinale saranno una sorta di banco di prova per il centrodestra dopo questo avvio a dir poco disastroso, per i rapporti tra alleati. Se in casa di Forza Italia prevarrà la famiglia e Berlusconi spegnerà la polemica, i tre saliranno al Quirinale insieme. Se invece Berlusconi andrà da solo vorrà dire che ha vinto la badante di Arcore. Con sviluppi al momento imprevedibili.