16 C
Roma
sabato, 2 Dicembre 2023

Difese immunitarie e cambio di stagione: in aiuto “food” e “superfood”. 5 consigli di CiboCrudo per superare il passaggio autunno-inverno

Stanchezza, irritabilità, spossatezza, sonnolenza e un senso di malessere generale sono i sintomi comuni che ci accompagnano in autunno verso la stagione invernale. Complici le temperature che si abbassano, siamo spesso più vulnerabili all’influenza e ai malanni respiratori. CiboCrudo – principale brand italiano di cibo plant-based, biologico e crudista – ha chiesto al biologo nutrizionista, Daniele Basta, cinque consigli utili per supportare la corretta funzionalità del sistema immunitario e arrivare preparati a fronteggiare l’inverno. Accanto ai classici prodotti del food nostrano, cresce il ruolo dei cosiddetti “superfood” dalle bacche di goji ai diversi tipi di funghi giapponesi.

1. Mangia frutta e verdura

Cibi ricchi di vitamine, sali minerali e antiossidanti come frutta e verdura contribuiscono a supportare la corretta funzionalità delle nostre difese immunitarie. La loro presenza nella nostra dieta alimentare è fondamentale. Largo quindi alla vitamina A, contenuta per esempio nella zucca e nelle carote. E alla vitamina C, presente in grandi quantità, oltre che in frutti come agrumi, anche in cavoli, verza e broccoli e verdure di stagione. Attenzione però alla termolabilità della vitamina C, che si perde in cottura. Meglio allora il cavolo rosso marinato oppure la frutta, fresca o essiccata naturalmente al sole, per mantenere il più possibile tutti i nutrienti. Per fare il pieno di vitamine possiamo assumere bacche di goji e il frutto della passione.

2. Pratica attività fisica

Quando arriva il freddo vorremmo solo restare in casa a riposare, ma è importante continuare a mantenersi in forma con regolarità, attraverso un’attività fisica con intensità moderata. “Se si intensifica troppo l’esercizio fisico – afferma il dottor Basta – il nostro sistema immunitario viene messo a dura prova, esponendoci a possibili infezioni”. Ad aiutarci nel recupero post workout non deve mai mancare la frutta, accompagnata da una buona fonte proteica come uno yogurt greco al naturale con un buon mix di frutta secca: mandorle, pistacchi, nocciole e pinoli, meglio se provenienti da agricoltura biologica e non tostati né salati.

3. Cerca di dormire bene

Con l’arrivo della stagione invernale si tende a dormire di più, ma a fare la differenza, oltre che la quantità, è la qualità del riposo. Per un buon sonno ristoratore sono ottimi gli alimenti ricchi di magnesio da assumere un paio d’ore prima di coricarsi, così da favorire il rilassamento. Utilissimi, a questo proposito, i semi di zucca. In alternativa, il cacao in polvere e i cereali integrali (avena, orzo e farro) sono ottimi veicoli di triptofano – importante nella sintesi della melatonina. Per chi invece volesse optare per la frutta fresca, il kiwi, grazie al contenuto in melatonina, può rivelarsi una buona opzione.

4. Controlla colesterolo e pressione

Per mantenere la corretta funzionalità del nostro sistema immunitario è bene tenere monitorati pressione e colesterolo. Daniele Basta consiglia i funghi, perché “sono alimenti polivalenti grazie ai loro innumerevoli benefici. Sono un ottimo veicolo di fibre solubili e fitosteroli, che contribuiscono a ridurre i livelli di colesterolo totale e di lipoproteine LDL”. Tra le tante varietà disponibili lo shiitake può contribuire a proteggere il cuore, e ridurre il rischio di malattie cardiovascolari. Un’altra varietà, il maitake può influire favorevolmente sulla pressione del sangue, contribuendo a contrastare e a ridurre il rischio di ipertensione. Il modo più semplice e immediato per assumerli è prenderli in polvere, da mescolare con acqua, frullati, succhi o tè.

5. Tieni a bada lo stress

È il consiglio più difficile da mettere in pratica, in quanto il livello del nostro stress viene determinato quotidianamente da innumerevoli fattori. Anche in questo caso è un fungo l’alleato perfetto: il reishi è ottimo – per la presenza di selenio, glutatione ed ergotioneina – per contrastare lo stress ossidativo delle cellule del nostro corpo. La polvere di reishi si scioglie anche in acqua ma, dato il suo sapore intenso, consigliamo di abbinarla ad altri alimenti dal gusto forte come cacao, caffè o spezie, o in sfiziose ricette. Anche i legumi così come la frutta secca, in particolare mandorle, noci e pistacchi sono tutti ricchi di antiossidanti e magnesio e non devono mancare nella nostra routine alimentare autunnale.

Altro dall'autore

Articoli più letti