15.5 C
Roma
venerdì, 23 Febbraio 2024

Gabriel Attal, il più giovane premier francese: 34 anni, dichiaratamente gay

Impegnato nella battaglia contro la destra di Marine Le Pen, sua storica rivale, e nel tentativo di risalire la china dei consensi che sono in leggero ma costante calo il presidente francese Emmanuel Macron ha deciso di giocare la carta di Gabriel Attal, nominato oggi primo ministro al posto della dimissionaria Elisabeth Borne, la premier che ha governato il paese per una ventina di mesi difficili portando però a compimento due riforme cui Macron teneva tantissimo, quella sull’età pensionabile e l’altra sull’immigrazione. Attal, ministro dell’Istruzione fino alla chiamata di stamane all’Eliseo, viene dai socialisti, ha solo 34 anni ed è un ‘fedelissimo’ del presidente. E’ il più giovane premier della storia della repubblica francese e il primo dichiaratamente gay. Già portavoce dell’Eliseo, alla pubblica istruzione nel giro di cinque mesi si è fatto notare per due provvedimenti-choc che lo hanno imposto all’attenzione dei media: il divieto di indossare in classe la tunica islamica (‘abaya’) e il ripristino della bocciatura. Una scommessa quella di Attal decisa dal presidente per dare nuovo slancio al macronismo e per arginare lo schieramento di estrema destra in vista delle Europee di giugno che Macron non può assolutamente perdere.

Gianfranco Eminente
Gianfranco Eminente
Cronista prima di tutto. Ha iniziato il praticantato ed è diventato giornalista professionista lavorando per 'Il Giornale d'Italia' nel 1974. E' passato poi all'Agenzia Italia ricoprendo vari incarichi: inviato speciale, capo degli Esteri e del servizio Diplomatico, anche quirinalista e dal 1989, a Montecitorio, redattore capo e responsabile del servizio Politico di questa primaria agenzia di stampa nazionale. Nel 2001 è stato nominato vice-Direttore vicario sempre all'Agi, incarico che ha mantenuto fino al 2009. Giornalista parlamentare.

Altro dall'autore

Articoli più letti