Il Covid-19 perde forza anche se cresce il numero dei piccoli focolai, una decina, diffusi in tutto il paese, come a Bologna, a Mondragone – dove la situazione è tornata sotto controllo – e a Fiumicino dove sono stati chiusi due ristoranti. La Protezione civile parla di “numeri positivi” fornendo i dati della giornata: tra questi numeri balza agli occhi quello delle vittime che nelle ultime 24 ore è sceso a 8 (ieri erano state registrate 30), il dato più basso dal 1 marzo. Complessivamente i morti salgono a 34.716. Nel dettaglio si segnalano 2 vittime in Lombardia, 1 nel Lazio, 3 in Piemonte, 1 in Umbria e 1 in Liguria. Zero decessi in tutte le altre regioni. Scende ancora Il numero dei casi: 175 nuovi contagiati rispetto ai 259 di ieri e sale a 240.136 il totale. Tra le regioni, sempre in testa la Lombardia, con un 77 nuovi casi che corrispondono al 44% del totale, seguita dall’Emilia Romagna, che fa segnare 44 casi in più. Altro importante dato positivo quello delle terapie intensive: è sceso sotto quota 100 quando nei giorni del picco erano 4.000.

(foto di Tmaximumge form PxHere)