Covid
(foto di fernando zhiminaicela da Pixabay)

La pandemia da Covid-19 è decisamente in calo come testimoniano il numero dei nuovi casi e quello delle vittime (il dato più basso da sette mesi). Dati che risentono chiaramente del buon andamento della campagna vaccinale.

L’Italia ormai quasi tutta in giallo (meno la Val d’Aosta, arancione) si appresta così a nuove riaperture e anche ad un ritocco del coprifuoco, il cui inizio potrebbe slittare dalle 22 alle 23, come ha anticipato stamane la ministra Gelmini. In attesa della ‘cabina di regia’ convocata da Draghi per domani per le nuove decisioni, ci si confronta con i numeri confortanti diramati sulla pandemia dal ministero della Salute: 5.753 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, ieri erano stati 6.659. Sotto quota 100 le vittime in un giorno: 93, in calo rispetto ai 136 di ieri, il dato più basso da sette mesi (lo scorso 20 ottobre furono infatti 89 mentre il giorno dopo se ne registrarono 127).

202.573 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 294.686. Il tasso di positività è del 2,8%, stabile rispetto al 2,2% di ieri. I pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia sono 1.779, 26 in meno rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, sempre secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 60 (ieri 63). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 12.134 persone, 359 meno di ieri.