28.5 C
Roma
mercoledì, 18 Maggio 2022

Dolce Natale, in tavola arriva lo strudel. Versione tradizionale vs. dietetica light

Lo strudel, il famoso dolce di mele della tradizione nordica oggi può essere pronto velocemente su tutte le nostre tavole. A Natale, possiamo scegliere tra la versione tradizionale e quella dietetica light

La mela è il frutto invernale per antonomasia. In Italia ne coltiviamo e mangiamo di tante diverse varietà dalla Renetta alla Golden, dalla Stark delicious alla Fuji. E poi la Royal Gala, la Annurca, la Pink Lady… Nelle ricette dei dolci le mele sono fantastiche. Soprattutto le Renette, le regine della tavola (dal francese “reinette”, reginetta). I tipi di mele sono tanti e tutti diversi e anche i dolci da tagliare e al cucchiaio sono vari, ma tutti buonissimi. A Natale, un po’ per tradizione, un po’ per golosità, perché non cucinare il tipico strudel? Quel “vortice” (traduzione di strudel dal tedesco) di sapori tra mele, pinoli, cannella e uvette che dalle regioni più a nord Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Veneto ha invaso tutto lo Stivale.

Chef Ghezzi

Lo strudel già presente in antichità, nell’VIII secolo in territorio assiro-babilonese, ha viaggiato fino a noi tramite l’ottomano baklavà, che i mercanti gustavano sulla Via della seta. Sotto l’Impero Austro-Ungarico è arrivato in Italia ed è diventato un dolce della nostra tradizione. Le ricette sono varie e meravigliose quasi quanto le infinite varietà di mele presenti al mondo. Alcune sono definite classiche, altre sono di nouvelle cuisine, altre ancora sono dietetiche. Lo chef Alfio Ghezzi, 2 stelle Michelin conquistate alla Locanda Margon a Ravina per poi lanciare due bistrot a suo nome a Rovereto e a Limone sul Garda, propone due ricette. Strudel davvero ‘ecumenici’, come li definisce lui. Hanno radici dal suo DNA trentino, unito all’attenzione maniacale per la valorizzazione del territorio.

Light

Si parte dalla versione classica dello strudel, dolce simbolo del Trentino Alto Adige, preparata con impeccabile maestria da chef Alfio, per passare a una ricetta d’autore con innesti innovativi e una presentazione davvero originale. Le due ricette si possono vedere su YouTube all’indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=yx1kwvtOKNg. Ai golosi, che però non vogliono ingrassare, proponiamo invece la ricetta di “La tua Dieta personalizzata“. La ricetta è light, solo 240 Kcal, e facile da realizzare. Si prepara impastandola a mano in soli 15 minuti e si cuoce in 40 di forno. Il segreto della versione leggera? Semplice: la pasta sfoglia deve essere light e al posto dello zucchero si può usare il dolcificante.

Oriana Mariotti
Oriana Mariotti
Giornalista pubblicista dal 1997. Esperta di comunicazione a 360° ha partecipato alla nascita di Virgilio.it (Matrix), ex manager Gruppo Fiat e Gruppo L’Espresso. Laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università di Roma LUMSA.

Altro dall'autore

Articoli più letti