25.2 C
Roma
mercoledì, 6 Luglio 2022

Nel giorno delle schede bianche spunta l’incontro Draghi-Salvini

Nella giornata delle schede bianche nella prima votazione per il Colle spunta l’incontro Draghi-Salvini. Il premier ha intuito che dopo la presa di distanza dai partiti, occorre anche in qualche modo parlare con loro, se vuole andare al Colle. Un faccia a faccia ancora interlocutorio che però ha spazzato via resistenze precostituite. Poi Salvini, che sembra volere assumere un ruolo di kingmaker, in assenza per ora di Berlusconi, ha visto anche il leader del Pd Letta. Il colloquio è stato definito positivo da ambo le parti. Poi ancora il leader della Lega ha visto Conte e la sua alleata, la Meloni, da cui e’ diviso sul prosieguo della legislatura. Di questo si parla se Draghi dovesse andare al Quirinale, di chi dovrà andare a palazzo Chigi per mantenere in piedi l’attuale maggioranza. Anche se si tratta di un problema successivo rispetto alla elezione del presidente, che dovrà decidere dopo consultazioni, che in pratica stanno avvenendo in maniera prematura. Intanto il presidente della Camera Fico con la sua decisione di leggere solo il cognome dei candidati, senza cioè nome messo prima o dopo, ha tagliato le ali a possibili giochi di riconoscimento del voto. Tutto sembra ruotare intorno alla candidatura di Draghi, anche se avanza anche l’ipotesi di un Mattarella bis, con Casini in trepidante attesa nella speranza che sia raggiunto un’intesa per un politico al Colle.

Altro dall'autore

Articoli più letti