31.3 C
Roma
martedì, 5 Luglio 2022

Supermercati, per combattere l’inflazione Selex punta sulla qualità dei suoi prodotti a marchio

In un anno di grandi incertezze per la disponibilità delle materie prime e di inflazione che colpisce la spesa alimentare, Selex investe sulla qualità dei suoi prodotti a “Marca del Distributore”. Si tratta delle cosiddette “private label”, ovvero la marca commerciale di quei prodotti che portano lo stesso nome della catena di supermercati in cui sono venduti. Negli ultimi anni le private label sono scelte dal consumatore non soltanto per un fattore di prezzo, ma anche perché hanno conquistato la sua fiducia. Ricerche, confronti, test sull’offerta a Marca del Distributore sono all’ordine del giorno per Selex, il secondo player in Italia della Distribuzione moderna.

Consumatori

Decisivo il rapporto con i consumatori con precisi obiettivi: la qualità, lo sviluppo sostenibile, il rispetto del potere di acquisto delle famiglie. “Abbiamo la necessità di ascoltare – dice Luca Vaccaro, direttore Marche del Distributore di Selex – e di avere un giudizio, senza che sia in alcun modo filtrato. Solo così possiamo continuare a migliorare”. Le famiglie coinvolte nell’indagine ricevono i prodotti direttamente a casa e li recensiscono scevri da qualsiasi condizionamento di marca e prezzo. Un confronto “blind”, cieco, con i prodotti leader per 40 categorie. Dagli alimentari, compresi i freschi e i surgelati, ai detersivi, all’igiene della persona. Entro la fine del 2022 si arriverà a 1330 prodotti valutati da oltre 9.500 consumatori.

Scenario

“L’attività fatta fino a oggi – segnala ancora Vaccaro – verrà ulteriormente ottimizzata nei prossimi due anni. L’obiettivo è lavorare ancora meglio, considerando lo scenario socio-economico che stiamo attraversando”. In campo c’è un progetto di convergenza tra i 4 marchi del Gruppo Selex (Selex, Consilia, Vale, Il Gigante), che coinvolgono circa 500 produttori e fornitori, dei quali oltre il 95% italiani. Il Gruppo intende raggiungere a fine 2022 una crescita del +5% per le Marche del Distributore, che nel 2021 hanno registrato un fatturato alla vendita di 1,5 miliardi di euro.

Altro dall'autore

Articoli più letti