8.4 C
Roma
mercoledì, 1 Febbraio 2023

Sì alla fiducia. Ora deputati al lavoro tutta la notte per approvare la manovra

La Camera ha detto sì in serata alla fiducia posta dal governo, la prima dell’esecutivo Meloni, sulla legge di bilancio 2023: 221 i voti a favore, 152 i contrari, quattro gli astenuti.

I deputati dovranno ora lavorare tutta la notte per approvare per intero il provvedimento, una manovra da 35 miliardi, come atto conclusivo di una settimana ad alta tensione politica e caratterizzata da forti polemiche tra maggioranza di centrodestra e opposizione in un caos di rinvii, errori, marce indietro e correzioni all’ultimo secondo su un testo travagliatissimo.

Dopo Natale la legge di bilancio passerà al Senato seguendo un percorso blindato che porterà all’approvazione definitiva da parte del Parlamento entro il 31 dicembre al fine di evitare l’esercizio provvisorio.

Il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, ‘padre’ di questa manovra, ha sintetizzato così il tormentato percorso della legge di bilancio: “E’ come con gli aerei, quando c’è un pò di turbolenza: l’importante è atterrare…”.

Gianfranco Eminente
Gianfranco Eminente
Cronista prima di tutto. Ha iniziato il praticantato ed è diventato giornalista professionista lavorando per 'Il Giornale d'Italia' nel 1974. E' passato poi all'Agenzia Italia ricoprendo vari incarichi: inviato speciale, capo degli Esteri e del servizio Diplomatico, anche quirinalista e dal 1989, a Montecitorio, redattore capo e responsabile del servizio Politico di questa primaria agenzia di stampa nazionale. Nel 2001 è stato nominato vice-Direttore vicario sempre all'Agi, incarico che ha mantenuto fino al 2009. Giornalista parlamentare.

Altro dall'autore

Articoli più letti