12.2 C
Roma
mercoledì, 1 Febbraio 2023

Macron spiazza tutti. Incarica premier Jean Castex, già uomo di Sarkozy

Mossa a sorpresa del presidente francese, Emmanuel Macron, che nomina primo ministro un ex fedelissimo di Nicolas Sarkozy. Si tratta Jean Castex, 55 anni, attualmente sindaco di Prades, cittadina del sud della Francia nel dipartimento dei Pirenei Orientali. Già esponente della formazione gollista Les Républicains, uscito dall’Ecole nationale d’administration (ENA), è stato un funzionario di primo piano di vari ministeri e dell’Eliseo ai tempi della presidenza Sarkozy. Nelle ultime settimane il premier uscente, Edouard Philippe, lo aveva incaricato di coordinare le strategie di uscita dal lockdown. A questo punto si attendono novità di rilievo anche per gli altri dicasteri. La composizione del nuovo governo dovrebbe essere nota prima di mercoledì, data della prossima riunione del Consiglio dei ministri.

Crisi di credibilità

Secondo il quotidiano Le Monde, Macron si trova a dover fronteggiare una vera e propria crisi di credibilità e l’emergere della tendenza al voto verde ed ecologista, rappresenta soltanto l’ultimo tentativo degli elettori di “scuotere il tradizionale gioco delle parti” della politica francese. Macron con la cancelliera Angela Merkel sta promuovendo il Recovery plan europeo per il post-Covid, ma anche qui il compito non è semplice, poiché deve fare i conti con le resistenze dei cosiddetti Paesi ‘frugali’.

Alessandro Cavaglià
Alessandro Cavaglià
Giornalista parlamentare, classe 1956. Già vice caporedattore AGI, responsabile pro tempore delle redazioni Politico-parlamentare, Interni-Cronaca e della Rete speciale per Medio Oriente e Africa. Ha lavorato ad AdnKronos e collaborato con La Stampa e Il Mondo. Laureato in Lettere-Storia moderna all'Università La Sapienza di Roma

Altro dall'autore

Articoli più letti