12.2 C
Roma
mercoledì, 1 Febbraio 2023

Covid manda in bancarotta Brooks Brothers. Button-down icona dell’American style

Brooks Brothers, il marchio iconico dell’American style, ha dichiarato bancarotta. Ancora una volta a colpire duro è stata la pandemia di Coronavirus, oltre allo spostamento del gusto verso l’abbigliamento casual anche per il lavoro. L’azienda, fondata nel 1818 e che ha vestito 40 presidenti degli Stati Uniti, è controllata da Claudio Del Vecchio, figlio del patron di Luxottica Leonardo. La scelta è stata il ricorso al Chapter 11, una norma della legge fallimentare statunitense simile all’amministrazione controllata. Prosegue anche la ricerca di possibili acquirenti.

Celebrità

Brooks Brothers ha più di 500 negozi in 70 Paesi in tutto il mondo e impiega oltre 4 mila dipendenti. Interminabile la lista delle celebrità che hanno vestito l’eleganza di Brooks da Cary Grant a Clark Gable, da Fred Astaire a Jacques Chirac e a Andy Warhol, senza dimenticare gli inquilini della Casa Bianca da Abraham Lincoln a Franklin Roosevelt, da John F. Kennedy a Richard Nixon, fino a Bill Clinton, Barack Obama e oggi Donald Trump. Nel 2019 il fatturato è stato di circa 991 milioni di dollari, ma con perdite intorno ai 300 milioni di dollari. La pandemia ha colpito anche negli Usa soprattutto il settore delle vendite al dettaglio, Una crisi più pesante della Grande Depressione della fine degli anni Venti del secolo scorso e di due guerre mondiali. Il Wall Street Journal segnala la bancarotta di marchi della grande distribuzione come Neiman Marcus Group, J.Crew Group e J.C. Penney.

Vello d’oro

Sotto il marchio mitologico del vello d’oro, già simbolo dei mercanti di lana britannici, Brooks Brothers ha introdotto il prêt-à-porter elegante nel settore dell’abbigliamento maschile americano. In oltre 200 anni di storia ha prodotto molte novità, a partire dalle famosissime camicie di cotone con il colletto button-down. Ripreso nel 1896 dal nipote del fondatore dopo averlo visto sulle divise dei giocatori di polo inglesi. Tra i molti aneddoti quello legato allo stilista Ralph Lauren, che iniziò la sua carriera come commesso nel negozio Brooks Brothers di Madison Avenue a New York. Secondo l’autorevole rivista del settore moda Wwd, l’offerta più consistente per rilevare Brooks sarebbe quella di Authentic Brands Group. Un importante gruppo d’affari del fashion e dei media, sostenuto anche da significative iniezioni finanziarie del famoso fondo BlackRock “per favorirne un’espansione aggressiva a livello globale e digitale”.

Alessandro Cavaglià
Alessandro Cavaglià
Giornalista parlamentare, classe 1956. Già vice caporedattore AGI, responsabile pro tempore delle redazioni Politico-parlamentare, Interni-Cronaca e della Rete speciale per Medio Oriente e Africa. Ha lavorato ad AdnKronos e collaborato con La Stampa e Il Mondo. Laureato in Lettere-Storia moderna all'Università La Sapienza di Roma

Altro dall'autore

Articoli più letti