Trump con mascherina
(foto profilo Facebook D. Trump)

Alla fine ha dovuto cedere. Messe da parte le battute su Lone Ranger, eroe mascherato immaginario di vecchie serie tv Usa in bianco e nero, Donald Trump ha indossato la mascherina in pubblico. Il presidente ha visitato l’ospedale militare Walter Reed alla periferia di Washington, per incontrare soldati feriti in servizio e operatori sanitari che si sono presi cura dei pazienti con Covid-19. La decisione del tycoon è giunta quando i casi di Coronavirus sono saliti a livelli record negli Stati Uniti e dopo che i suoi consiglieri gli hanno chiesto di seguire le linee guida della sua stessa amministrazione sulle misure anti-contagio. Secondo i dati della Johns Hopkins University i contagi nelle ultime ore hanno raggiunto la cifra record per un solo giorno di 66.528, mentre gli Usa registrano un totale di quasi 135 mila morti dall’inizio della pandemia.

Ospedale

Ai giornalisti il capo della Casa Bianca ha detto: “Quando ci si trova, in particolare, in un ospedale, penso si dovrebbe indossare la mascherina”. A maggio scorso era apparsa una foto dietro le quinte, con il presidente con la mascherina mentre parlava con i dirigenti di uno stabilimento della Ford, ma ai tempi rifiutava ufficialmente di indossare il presidio sanitario in pubblico per non darla vinta ai giornalisti “politicamente corretti”. Componenti del suo staff hanno fatto trapelare, riporta l’agenzia Associated Press, che il presidente temeva che a mascherina lo avrebbe fatto apparire debole e che avrebbe spostato l’attenzione sulla crisi sanitaria piuttosto che sui risultati economici della presidenza.

Oklahoma

E poi non erano mancate le prese in giro del suo concorrente democratico alle presidenziali di novembre, Joe Biden, per aver indossato la mascherina. Tuttavia nelle ultime settimane diverse persone che lavorano in contiguità con il presidente si sono dimostrate positive al Coronavirus, ultima la fidanzata del figlio Donald Jr, Kimberly Guilfoyle. Sconcertanti poi i dati giunti da Tulsa in Oklahoma, dove Trump ha tenuto un comizio flop lo scorso 20 giugno. “Negli ultimi giorni abbiamo avuto quasi 500 casi – ha detto il direttore del Dipartimento della Salute di Tulsa – e sappiamo che c’è stato un eventi poco più di due settimane fa”.