Ferruccio Sansa, 51 anni, giornalista del Fatto Quotidiano, sarà l’avversario di Giovanni Toti. In Liguria Partito democratico e Movimento 5 Stelle hanno trovato l’intesa sul candidato governatore. Nella corsa contro il centrodestra ci sarà LeU, ma non Italia Viva. Nella Regione del guru pentastellato, Beppe Grillo, il segretario ligure del Pd, Simone Farello, ha deciso di giocare la carta della conferma della coalizione di governo. Una scommessa difficile, ma intrigante. In realtà, i dem puntavano sull’avvocato genovese Paolo Bandiera, impegnato nel mondo del volontariato. Alla fine è prevalsa la scelta di confermare l’alleanza giallorossa che sostiene il governo di Giuseppe Conte.

Soddisfatti

I grillini sono molto soddisfatti: “Dopo un lungo percorso che ci ha visto condividere un programma che riteniamo pienamente soddisfacente insieme a tutte forze progressiste, abbiamo chiuso il cerchio sul nome del candidato presidente per le Regionali di settembre. Ferruccio Sansa è figura che rappresenta perfettamente il programma e che saprà essere garante della sua attuazione. Siamo pronti per togliere la Regione al centrodestra”. Particolarmente battagliero Sansa che all’Ansa dice: “Tutte le statistiche dimostrano che l’emergenza lavoro e disoccupazione in Liguria negli ultimi anni è aumentata enormemente. Che il Covid nel mese di maggio ha avuto la più alta percentuale di mortalità in Italia. Che siamo al collasso nei trasporti. Toti ha delle grandi responsabilità in questi disastri”. E allora, “bisogna proporre un modello nuovo, che guardi al futuro”.