27.7 C
Roma
domenica, 22 Maggio 2022

Macron positivo al Covid. Il presidente francese in quarantena

Il presidente francese, Emmanuel Macron, è risultato positivo al Covid-19. Macron, 42 anni, si era sottoposto al tampone dopo aver manifestato i sintomi della malattia. In una nota l’Eliseo informa che ora si autoisolerà per sette giorni, ma continuerà la sua attività sia pure da remoto. Sono in corso accertamenti per verificare i contatti avuti dal presidente negli ultimi giorni. Nel comunicato ufficiale non si fa riferimento alle condizioni di salute della première dame, Brigitte, che ha 67 anni e che sarebbe comunque già in quarantena. Il presidente francese aveva preso parte con gli altri capi di Stato e di governo al Consiglio europeo del 10 e 11 dicembre a Bruxelles.

Sanchez

Il primo ministro spagnolo, Pedro Sanchez, che ha incontrato Macron al vertice europeo, ha annunciato di porsi in isolamento fino al 24 dicembre. Tutti gli impegni ufficiali di Macron, compresa la prevista visita in Libano del 22 dicembre, sono stati annullati. Anche il premier Jean Castex, 55 anni, è in autoisolamento precauzionale. In Francia da questa settimana è in vigore un coprifuoco notturno per affrontare la crescita della pandemia. Il Paese d’Oltralpe ha registrato oltre 2,4 milioni di contagi, con oltre 59.400 morti. Nella giornata di mercoledì si sono avuti 17.700 nuovi casi.

Leader

È ormai lungo l’elenco dei leader mondiali ammalatisi di Covid-19. Dall’ormai ex presidente Usa, Donald Trump, a quello brasiliano Jair Bolsonaro. E poi quello della Bielorussia, Alexander Lukashenko, e ancora quelli del Guatemala, Alejandro Giammattei; dell’Honduras, Juan Orlando Hernandez; e della Polonia, Andrzej Duda. Tra gli ammalati anche il premier britannico, Boris Johnson, e l’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.

Alessandro Cavaglià
Alessandro Cavaglià
Giornalista parlamentare, classe 1956. Già vice caporedattore AGI, responsabile pro tempore delle redazioni Politico-parlamentare, Interni-Cronaca e della Rete speciale per Medio Oriente e Africa. Ha lavorato ad AdnKronos e collaborato con La Stampa e Il Mondo. Laureato in Lettere-Storia moderna all'Università La Sapienza di Roma

Altro dall'autore

Articoli più letti