Mattarella alunni mandato
(foto da sito quirinale.it)

Niente secondo mandato. Sergio Mattarella frena le voci su una sua eventuale rielezione al Quirinale. Politici e media hanno avanzato l’ipotesi a più riprese, con l’obiettivo di garantire la prosecuzione del governo Draghi. Incontrando gli alunni di una scuola romana, il Presidente della Repubblica è stato esplicito: “Tra 8 mesi il mio incarico termina. Io sono vecchio, tra qualche mese potrò riposarmi”. Mattarella è in carica dal 3 febbraio 2015 e il settennato presidenziale scadrà il prossimo anno. Nel messaggio di auguri agli italiani alla fine dello scorso mese di dicembre, ricorda l’agenzia Adnkronos, Mattarella sottolineò: “Quello che inizia sarà il mio ultimo anno come Presidente della Repubblica. Coinciderà con il primo anno da dedicare alla ripresa della vita economica e sociale del nostro Paese. La ripartenza sarà al centro di quest’ultimo tratto del mio mandato. Sarà un anno di lavoro intenso”.

Diario

Mattarella ha parlato ai bambini dell’Istituto comprensivo Fiume Giallo-Scuola primaria Geronimo Stilton di Roma. Occasione la presentazione dell’ottava edizione de “Il mio diario”, l’agenda scolastica della Polizia di Stato. Rispondendo alla domanda di un alunno, il Presidente della Repubblica ha ricordato: “Quando mi è stato chiesto se ero disposto a essere eletto, mi sono preoccupato perché conoscevo quanto impegnativo e faticoso fosse il compito di Presidente”. Ma “due cose” hanno aiutato il Capo dello stato durante il mandato: “Ho chiamato intorno a me – ha detto Mattarella – collaboratori molto bravi”.

Decisioni

E in secondo luogo “in Italia, in base alla Costituzione, non c’è solo un organo che decide, ma tanti. Le decisioni sono distribuite tra tanti organi e persone. Molte decisioni le prende il governo, altre il Parlamento e il Presidente della Repubblica le deve seguire e conoscere tutte, eventualmente per intervenire e per dare suggerimenti”. Quindi, ha concluso il Presidente, “il lavoro è impegnativo, ma tra qualche mese il mio incarico termina e potrò riposarmi”.

79 anni

Mattarella, 79 anni, è stato deputato dal 1983 al 2008. Prima per la Democrazia Cristiana (di cui fu vicesegretario) e successivamente per il Partito Popolare Italiano, La Margherita e il Partito Democratico. Ministro per i Rapporti con il Parlamento (1987-1989) e poi della Pubblica istruzione (1989-1990). Vicepresidente del Consiglio (1998-1999), ministro della Difesa (1999-2001) e di giudice della Corte costituzionale (2011-2015).