17.3 C
Roma
venerdì, 9 Dicembre 2022

Meloni “ragazza fortunata”, il prezzo del gas per ora è crollato. Ma arriveranno comunque gli aiuti per famiglie e imprese

“Sono una ragazza fortunata”… Potrebbe cantare così Giorgia Meloni, parafrasando Jovanotti. Giunta al governo nel bel mezzo di quella che è stata definita la tempesta perfetta – causa crisi del gas – sembra essere riuscita a trovare il tempo per rifiatare nella zona di calma proprio nell’occhio del ciclone. Nelle ultime settimane sul famoso mercato TTF di Amsterdam, il prezzo del gas è crollato addirittura del 70% rispetto ai massimi.

Anticiclone

Si è tornati, complice anche l’anticiclone africano, ai livelli dei costi di giugno, prima che Putin decidesse di dare il taglio alle forniture. Naturalmente, scrive il presidente del Consiglio sui social: “Gli italiani chiedono risposte immediate. E noi gliele daremo”. Sicuramente, come dice Meloni, “non c’è più tempo da perdere”, ma sicuramente c’è lo spazio per ragionare. Si dovranno mettere dei soldi in chiave anti-inflazione e anti-recessione per le famiglie e per le imprese, il tutto comunque “cum grano salis”. Perché si sa, le spese in extra-deficit tanto care a Salvini da un lato e ai 5stelle dall’altro rischiano di far saltare il banco.

Truss

Meloni sa che, al di là delle chiacchiere, i mercati sono con il fucile puntato. E per cadere nel burrone, come accaduto alla poco avveduta Liz Truss, basta un attimo. Quindi, magari ci può stare un po’ di sforamento per gestire le indispensabili misure anticicliche, ma senza esagerare e puntando a recuperare innanzitutto sui cosiddetti extraprofitti delle aziende che dalla crisi energetica hanno tratto guadagni o qualche ‘balzello’ verde a carico di chi usa mezzi inquinanti per consegnare la merce acquistata online. Il prezzo del gas sarà fluttuante ancora per un buon periodo e occorrerà saper sfruttare i momenti di caduta libera del prezzo del gas e puntare a costruire velocemente una rete di protezione di rigassificatori ed energie alternative, dal solare all’eolico.

Risposte

Meloni sostiene di avere le idee chiare: “Il governo è al lavoro per rafforzare le misure nazionali a sostegno di cittadini e attività”. Con la “priorità” di “mettere un argine al caro energia e alla speculazione, accelerare in ogni modo la diversificazione delle fonti di approvvigionamento e la produzione nazionale. Gli italiani chiedono risposte immediate e noi gliele daremo”.

Alessandro Cavaglià
Alessandro Cavaglià
Giornalista parlamentare, classe 1956. Già vice caporedattore AGI, responsabile pro tempore delle redazioni Politico-parlamentare, Interni-Cronaca e della Rete speciale per Medio Oriente e Africa. Ha lavorato ad AdnKronos e collaborato con La Stampa e Il Mondo. Laureato in Lettere-Storia moderna all'Università La Sapienza di Roma

Altro dall'autore

Articoli più letti