15.5 C
Roma
venerdì, 23 Febbraio 2024

Danimarca: sale al trono il nuovo re Federico X. Cerimonia a Copenaghen dopo l’abdicazione della regina Margherita II

La Danimarca ha un nuovo sovrano. Federico X, 55 anni, primogenito della regina Margherita II e del principe Henrik, è salito al trono, in seguito all’abdicazione a sorpresa della madre, dopo 52 anni di regno. È stata la premier socialdemocratica, Mette Frederiksen, a proclamare il nuovo re dal balcone del palazzo reale di Christiansborg, sull’isoletta di Slotsholmen nel centro storico della capitale, Copenaghen.

Folla

Una folla di oltre 100mila persone ha partecipato all’evento. Poco prima Margherita II, 83 anni, aveva firmato formalmente l’atto dell’abdicazione, annunciata nel suo discorso di Capodanno. La regina era giunta dal palazzo di Amalienborg, residenza ufficiale dei Reali danesi, su una carrozza d’oro scortata da uno squadrone della guardia di ussari a cavallo. Margherita II è il primo monarca danese a dimettersi volontariamente in quasi 900 anni. La monarchia danese è, dopo quella giapponese, la più antica nel mondo.

Popolare

Margherita II è stata una figura molto popolare e ha preso la decisione di abdicare per problemi di salute, che l’hanno costretta a sottoporsi a un intervento chirurgico alla schiena nel 2023. Manterrà il titolo di Regina, mentre la moglie di re Federico, Mary, nata in Australia, diventa la Regina consorte. Il monarca danese ha un ruolo essenzialmente cerimoniale. Nel 1901 la Danimarca è diventata una monarchia parlamentare, dopo essere stata una monarchia costituzionale dal 1849 e una monarchia assoluta dal 1660. L’ingresso della Danimarca nell’Unione europea è avvenuto l’1 gennaio 1973. Del Regno di Danimarca fanno parte anche i territori della della Groenlandia e delle isole Fær Øer, che godono di ampia autonomia e non sono parte dell’UE.

“Lunga vita al re”

Nel momento dell’investitura la premier Frederiksen ha pronunciato per tre volte la formula: “Lunga vita al re Federico X”. Il nuovo sovrano, padre di quattro figli, è considerato una figura più informale rispetto alla madre. Visibilmente commosso, re Federico ha detto: “La mia speranza è di diventare il re unificatore di domani. È un compito che ho affrontato per tutta la vita. Una responsabilità che assumo con rispetto, orgoglio e grande gioia”. Vicino a lui il diciottenne principe Christian, il nuovo erede al trono. Alla fine il bacio con la moglie è stato accolto con urla di giubilo e applausi dalla folla.

Alessandro Cavaglià
Alessandro Cavaglià
Giornalista parlamentare, classe 1956. Già vice caporedattore AGI, responsabile pro tempore delle redazioni Politico-parlamentare, Interni-Cronaca e della Rete speciale per Medio Oriente e Africa. Ha lavorato ad AdnKronos e collaborato con La Stampa e Il Mondo. Laureato in Lettere-Storia moderna all'Università La Sapienza di Roma

Altro dall'autore

Articoli più letti