Cina vacanze

Prudenza e piena fiducia nella scienza. Nel secondo anno del Covid, un miliardo e mezzo di cinesi si preparano per Chunyun, la stagione turistica della Festa di Primavera. Il periodo comincia solitamente 15 giorni prima del Capodanno lunare e dura per circa 40 giorni. Quest’anno si entrerà nel segno del Bufalo il prossimo 12 febbraio. Nell’astrologia cinese il Bufalo è il segno della prosperità attraverso la forza d’animo e il duro lavoro. Chunyun è un periodo di spostamenti con volumi di traffico estremamente elevati, soprattutto in treno.

Migrazione

È stata definita la più grande migrazione umana annuale al mondo. Le autorità politiche e sanitarie di Pechino ritengono che con le misure di prevenzione e di controllo sperimentate nel primo anno di pandemia, la Cina abbia la capacità e la fiducia per evitare una nuova ondata. Le prove generali, ricorda l’agenzia Xinhua, sono state fatte durante periodi di particolare pressione: la riapertura delle scuole e le grandi vacanze della “Settimana d’oro”, in occasione della Giornata nazionale della Repubblica Popolare Cinese a ottobre. Nelle ultime settimane sono stati segnalati soltanto casi sporadici di contagio da Coronavirus. Con risposte rapide e mirate sono stati immediatamente posti sotto controllo focolai a Pechino, Chengdu, Shenyang e Dalian. Il Paese del Dragone ha messo da subito in atto misure rigorose, che si sono dimostrate efficaci nel prevenire la diffusione di massa del Coronavirus. Produzione industriale, commercio al dettaglio, turismo sono ripartiti alla grande. L’economia fa registrare dati positivi unici a livello mondiale.

Misure proattive

Un’attenta pianificazione e una precisa serie di azioni proattive puntano a consentire un periodo di vacanza e viaggi in sicurezza. Le scuole e le fabbriche hanno definito in modo meticoloso calendari scaglionati. Intanto è iniziata una colossale campagna vaccinale, dopo l’approvazione del primo vaccino cinese sviluppato dal Beijing Biological Products Institute. La Festa di Primavera è profondamente radicata nella cultura popolare e nella tradizione cinese. Centinaia di milioni di persone si mettono in viaggio per ritrovarsi in famiglia. La gente ritorna a casa dai luoghi di lavoro o di studio per festeggiare il Capodanno lunare. Dalla fine degli anni 1970 le Zone Economiche Speciali e le ricche regioni costiere sono diventate poli di attrazione, con un’importante offerta di occupazione e uno stile di vita moderno. Si è così registrata una massiccia migrazione dalle aree rurali a quelle urbane. La Festa di Primavera è poi l’occasione anche per viaggi turistici all’interno del paese.