16.9 C
Roma
domenica, 25 Settembre 2022

La Cina non cerca l’egemonia nel Sud-est asiatico. Xi a paesi ASEAN, nessuna prepotenza

Né intenzioni egemoniche né prepotenza. La Cina vuole una convivenza amichevole con tutti i paesi del Sud-est asiatico e una pace duratura nella regione. Negli ultimi tempi non sono mancate le tensioni nel Mar Cinese Meridionale, al centro di dispute di sovranità e per il rispetto delle zone economiche esclusive. Gli Stati Uniti hanno ripetutamente spinto sull’acceleratore della polemica.

Anniversario

Anche di recente Washington ha accusato Pechino di aver minato l’ordine internazionale e violato la libertà di navigazione nel Mar Cinese Meridionale. In occasione del 30° anniversario delle relazioni tra Cina e ASEAN, l’Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico, il presidente cinese Xi Jinping voluto fare chiarezza. Ha rimarcato che il suo Paese non userà la sua forza e le sue dimensioni per prevaricare i suoi vicini regionali. “La Cina si oppone risolutamente all’egemonia e alla politica di potere. Desidera mantenere – ha detto Xi – relazioni amichevoli con i suoi vicini e coltivare insieme una pace duratura nella regione”.

Pace

La pace è il “più grande interesse comune. Dobbiamo praticare il vero multilateralismo e insistere sulla gestione delle questioni internazionali e regionali attraverso i negoziati e la discussione tra tutti noi. Dobbiamo agire e servire come costruttori e guardiani della pace”. Nessun bullismo, anzi Pechino è impegnata a rimuovere le difficoltà, a condividere le opportunità e a promuovere la prosperità condivisa. “La Cina – ha sottolineato Xi – invita tutti i paesi dell’Asia e non solo a rispondere alla chiamata dei nostri tempi. Sconfiggere la pandemia attraverso la solidarietà, rafforzare la governance globale e continuare a perseguire la realizzazione di un futuro condiviso per l’umanità”. In particolare, la Cina lavorerà con i paesi dell’ASEAN per sostenere il flusso regolare degli scambi, promuovere investimenti e collaborazioni industriali, aprire i mercati.

Alessandro Cavaglià
Alessandro Cavaglià
Giornalista parlamentare, classe 1956. Già vice caporedattore AGI, responsabile pro tempore delle redazioni Politico-parlamentare, Interni-Cronaca e della Rete speciale per Medio Oriente e Africa. Ha lavorato ad AdnKronos e collaborato con La Stampa e Il Mondo. Laureato in Lettere-Storia moderna all'Università La Sapienza di Roma

Altro dall'autore

Articoli più letti