Germania Scholz
(foto da profilo Twitter O.Scholz)

Il Parlamento tedesco ha eletto cancelliere il socialdemocratico, Olaf Scholz. Angela Merkel lascia dopo 16 anni la guida della Germania, la più grande economia europea. Il Bundestag si è espresso a scrutinio segreto con 395 sì, 303 contrari e 6 astenuti. Parte così il governo a tre SPD, Verdi e Liberali (FDP), la cosiddetta “coalizione semaforo”. Scholz, 63 anni, ha riportato al successo i socialdemocratici nelle elezioni dello scorso settembre. In precedenza era stato vicecancelliere di Merkel nell’esecutivo di Grosse Koalition. Dopo il voto, si è recato al palazzo presidenziale Schloss Bellevue, dove il presidente Frank-Walter Steinmeier gli ha consegnato il documento ufficiale di nomina. Scholz è poi rientrato al Bundestag dove ha prestato giuramento.

Ministri

Il gabinetto è composto da 16 ministri: sette dell’SPD, cinque dei Verdi e quattro dell’FDP. Auguri di buon lavoro al neo cancelliere dal presidente francese, Emmanuel Macron: “Scriveremo insieme il prossimo capitolo. Per i francesi, i tedeschi, gli europei”. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha twittato: “Auguro un buon inizio e attendo con impazienza un’ulteriore cooperazione fiduciosa per un’Europa forte”. Il nuovo governo tripartito ha messo al centro del suo programma la gestione della pandemia di coronavirus e la lotta ai cambiamenti climatici.

Progetti

I socialdemocratici intendono portare avanti i progetti che erano stati finora bloccati dall’ala conservatrice del governo che sosteneva Merkel, i democristiani di CDU/CSU. Obiettivo rendere la Germania un paese “più equo, più avanzato e più digitale”. La cancelliera uscente era presente al voto come ospite, seduta accanto al suo predecessore Gerhard Schröder.