17.3 C
Roma
venerdì, 9 Dicembre 2022

Meloni al G20 presenta il volto affabile del governo di destra. Unica donna capo di governo al vertice di Bali

Sorrisi, strette di mano, ballerine balinesi. Il presidente del Consiglio Giorgia Meloni a Bali in Indonesia per il vertice del G20, il forum intergovernativo delle più grandi economie del mondo. È l’unica donna capo di governo presente al summit, incontrerà tra gli altri il presidente USA Biden e quello cinese Xi Jinping.

Alto

Nel suo intervento nella plenaria del vertice, Meloni ha mostrato il volto affabile del governo italiano di destra, volando alto, dai temi dell’Ucraina alla sicurezza alimentare ed energetica. “Dall’invasione russa dell’Ucraina – ha rimarcato – è venuto un impatto devastante sull’ordine mondiale e sulle economie, con la crisi alimentare e l’emergenza energetica. Ma non abbiamo permesso a nessuno di intimidirci”. Nonostante le difficoltà, ha aggiunto, “siamo qui, perché siamo consapevoli del ruolo insostituibile che il G20 svolge negli affari globali”.

Paradosso

Sul fronte energia “l’Italia, insieme all’UE, sta intervenendo per fare fronte alla spropositata e sproporzionata crescita dei prezzi. Per aumentare la produzione nazionale e accelerare la diversificazione delle fonti di approvvigionamento”. Dalla crisi energetica, secondo Meloni, “può emergere, per paradosso, anche l’opportunità di rendere il mondo più sostenibile e costruire un mercato più equilibrato”. Mercato “nel quale gli speculatori abbiano meno influenza e i Paesi fornitori abbiano meno opportunità di usare l’energia come un’arma contro altri Paesi”.

Mattei

Poi, a riprendere la proposta di un Piano Mattei per l’Africa, Meloni ha sottolineato: “Dobbiamo avere il coraggio di confrontarci con le sfide più difficili in agenda, che stanno investendo tutti e colpendo senza dubbio in maniera preponderante i Paesi in via di sviluppo. Le generazioni future meritano un mondo migliore e tutti noi abbiamo il dovere di lavorare in questa direzione”.

Alessandro Cavaglià
Alessandro Cavaglià
Giornalista parlamentare, classe 1956. Già vice caporedattore AGI, responsabile pro tempore delle redazioni Politico-parlamentare, Interni-Cronaca e della Rete speciale per Medio Oriente e Africa. Ha lavorato ad AdnKronos e collaborato con La Stampa e Il Mondo. Laureato in Lettere-Storia moderna all'Università La Sapienza di Roma

Altro dall'autore

Articoli più letti