back to top
14.9 C
Roma
venerdì, 24 Maggio 2024

Ucraina: armi da Corea del Nord per sostenere l’invasione di Mosca? Indiscrezioni su incontro Putin-Kim Jong-un

Mosca chiede armi a Pyongyang per sostenere l’invasione dell’Ucraina. Il dittatore nordcoreano Kim Jong-un dovrebbe recarsi a bordo di un treno blindato – secondo il New York Times – a Vladivostok, la città dell’Estremo Oriente russo, per incontrare Vladimir Putin. Kim Jong-un ha intenzione di recarsi in Russia questo mese, ha detto un funzionario americano alla CBS. La Casa Bianca aveva denunciato la scorsa settimana le trattative della Russia con la Corea del Nord per ottenere armi. Proiettili di artiglieria e missili anticarro in cambio tecnologia russa per satelliti e sottomarini a propulsione nucleare, nonché aiuti alimentari a una Corea sempre ai limiti della carestia. Secondo Washington la Corea del Nord avrebbe già spedito limitati quantitativi di munizioni alla Russia, attraverso il Medio Oriente e il Nord Africa, che tuttavia non hanno raggiunto la prima linea in Ucraina.

Artiglieria

Il portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale, John Kirby, ha detto che il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, ha cercato di “convincere Pyongyang a vendere munizioni di artiglieria” alla Russia durante una recente visita nel Paese asiatico. “Esortiamo la Corea del Nord a cessare i negoziati sugli armamenti con la Russia e a rispettare gli impegni assunti di non fornire o vendere armi a Mosca”, ha affermato Kirby. In caso contrario gli USA non escludono nuove sanzioni contro Pyongyang. Fonti dei servizi segreti della Corea del Sud rivelano che Shoigu aveva proposto di organizzare esercitazioni navali congiunte Corea del Nord e Cina. John Everard, ex ambasciatore del Regno Unito in Corea del Nord, ha detto alla BBC: Pyongyang sa che Mosca è “alla disperata ricerca di munizioni” e il prezzo che chiederà sarà “altissimo”, comprese tecnologie per fare passi avanti nel programma di armi nucleari.

Vladivostok

I due autocrati si erano incontrati l’ultima volta proprio a Vladivostok nell’aprile 2019, in quella che è stata probabilmente anche l’ultima volta che Kim abbia viaggiato all’estero. Un incontro avvenuto pochi mesi dopo il vertice in Vietnam tra Kim e l’allora presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Alessandro Cavaglià
Alessandro Cavaglià
Giornalista parlamentare, classe 1956. Già vice caporedattore AGI, responsabile pro tempore delle redazioni Politico-parlamentare, Interni-Cronaca e della Rete speciale per Medio Oriente e Africa. Ha lavorato ad AdnKronos e collaborato con La Stampa e Il Mondo. Laureato in Lettere-Storia moderna all'Università La Sapienza di Roma

Altro dall'autore

Articoli più letti